Radio24 | Il Sole 24 ORE
Ora in diretta

Condotto da

Dottoranda a Reading – lontana dai Baroni

Avviso agli ascoltatori di “Giovani Talenti”: preparatevi a una puntata d’eccezione oggi, quasi interamente dedicata alla fuga dei cervelli dall’università italiana. In onda il Ministro dell’Istruzione Maria Chiara Carrozza, che introdurrà con la sua intervista la storia Valentina Calista, giovane PhD. a Reading, in UK.

La storia di Valentina -davvero paradigmatica di una università “baronale” nel senso peggiore del termine- la lasciamo raccontare direttamente a lei:

“Mi chiamo Valentina Calista, classe 1983, nata a Roma, ho vissuto e studiato Lettere e Filologia Moderna all’Università della Tuscia di Viterbo.

Attualmente vivo in Inghilterra a Reading, vicino Londra. Ho da poco iniziato una bellissima avventura alla University of Reading, che mi ha dato la possibilità di ottenere un Phd. in Italian Studies, cosa che precedentemente in Italia mi è stata negata a causa di numerosi fattori, tra i quali l’altissimo tasso di raccomandazioni e dunque corruzione che ho riscontrato durante i concorsi di dottorato da me affrontati.

Contemporaneamente ho anche dovuto scontrarmi con il comportamento ambiguo della mia relatrice, che tentava di allettarmi inventando scenari “positivi” per la mia futura carriera che (secondo lei) avrebbero dovuto rendermi mansueta e felice.

Inoltre, una volta che scelsi di fare domanda alla University of Reading, le chiesi di farmi la famosa lettera di referenza (cartellino da visita per chi vuole presentarsi all’estero), che mai arrivò.

Da quel giorno non vidi più la mia relatrice, né più mi cercò, né tantomeno la cercai io, ovviamente. Ma sono qui a Reading, felice di far parte di questa comunità che mi ha permesso di portare la mia ricerca fuori dai soliti schemi stagnanti italiani.

I baroni uccidono la cultura. I baroni uccidono i giovani, dentro e fuori le università, perché barone non è solo il professore barone ma è colui che accetta questo infinito ed incistato sistema di corruzione in una perenne attesa limbica”.

Vi aspetto alle 13.30 (CET) sulle frequenze di Radio 24 – Stay tuned!


Commenta per primo

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.