Radio24 | Il Sole 24 ORE
Ora in diretta

Condotto da

Startupper di Rientro

Tornano oggi i “Controesodati”: giovani che scelgono di rientrare in Italia, dopo anni di lavoro all’estero. Oggi vi raccontiamo una storia realmente paradigmatica: quella di Vito Perrone, 41enne imprenditore innovativo, rientrato nella Penisola dopo diversi anni di lavoro in UK, dove si era ritagliato un’ottima posizione.

Un’offerta di impiego lo porta a prendere la decisione più difficile della sua vita: mollare status e posizione in un Paese dinamico come la Gran Bretagna… per tornare nella “stagnante” Italia?

Sentiamo proprio da Vito come è andata…

“Ciao a tutti sono Vito, ho 41 anni e sono un controesodato. Laurea in Ingegneria Informatica, dottorato in Human Computer Interaction per il Web. Vengo dal Salento ed ho vissuto in 3 grandi città, Milano, Londra e Roma.

Nel 2005 mi sposto a Londra per un progetto di ricerca applicata di 9 mesi… ma finisco per starci oltre 5 anni. Dopo il primo anno e mezzo nella ricerca, decido di cambiare, e buttarmi nel mondo business, dove faccio una carriera velocissima, prima da consulente digitale per grandi aziende inglesi e poi nel management di una startup ben finanziata nel mondo travel/e-commerce.

A fine 2010, Venere (acquisita da poco da Expedia), eccellenza ed icona dell’e-commerce Made-in-Italy, mi offre di entrare nel management per rilanciare l’azienda. Decisione difficilissima. A Londra stavo benissimo, il mio ambiente ideale, dinamico ed innovativo. Il solito mix di motivazioni familiari e grande opportunità mi spinge a rientrare. Tornato, trovo in Venere un’isola talentuosa e felice, ma intorno molto poco dinamismo ed innovazione, molto lontano da ciò a cui mi aveva abituato Londra.

Due note positive: l’interesse del Governo verso i talenti italiani migrati all’estero, che si concretizzava con gli incentivi fiscali per i cervelli rientrati, ed un timido interesse verso lo sviluppo di startup.

Dopo i primi anni di crescita entusiasmante in cui il mio team è passato da meno di 10 ad oltre 30 persone, la strategia di Expedia rispetto alle aziende minori del gruppo cambia ed inizia una fase di declino.

Era arrivato il momento di decidere il prossimo passo e, cosa su cui non avrei mai scommesso al rientro, ho deciso di re-investire i benefici dell’incentivo e le mie competenze sull’Italia creando una startup che punta ad una delle eccellenze Italiane, la moda: Yocabè”.

perrone

Vi aspetto alle 13.30 (CET) sulle frequenze di Radio 24 – Stay tuned!

 

 

Commenta per primo

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.