Radio24 | Il Sole 24 ORE

Il “ritorno” del Sales Manager parigino

Volare a Parigi per trovare il lavoro che l’Italia ti nega. Anche se giovane, brillante e laureato a pieni voti. Trovarlo. E -colmo dell’ironia- curare dalla Francia il mercato italiano. E’ la storia di Stefano Guidi, il 28enne protagonista della puntata di oggi. Che si presenta così ai lettori del blog:

“Toscano di nascita e di estrazione, mi laureo alla facoltà di Scienze Politiche di Firenze, con una tesi specialistica sull’Analisi dei Sistemi Tributari. Dopo il mio 110 e lode, la strada nel mondo del lavoro è stata tutta in salita: cv inviati che non hanno mai avuto risposte, posti rifiutati, zero opportunità ovunque mi guardassi intorno. Profondamente sfiduciato dall’Italia, mi preparo alla partenza: destinazione Parigi, per vedere se è vero che la regione parigina è una delle più ricche al mondo. In 20 giorni faccio più colloqui che in 5 mesi in Italia, sento di essere apprezzato, addirittura mi chiedono: “Ma perché fa domanda per questo posto, con la sua laurea???” Come diceva qualcuno… non ci resta che piangere! Detto fatto, mi ritrovo con uno stage ed un lavoro part-time, il tutto dopo 20 giorni dal mio arrivo. Alla fine dello stage sono stato assunto per 6 mesi, poi mi sono rimesso in gioco ed ho trovato un altro lavoro… che mi porta ad essere spesso in Italia. Il ritorno è agrodolce: sono orgoglioso di tornare, e di farlo battendo bandiera francese (lo Stato che mi ha dato un’opportunità di crearmi la vita che volevo), ma dall’altra parte sono triste, perché in Italia si perdono troppi treni, e vedo che la situazione peggiora di semestre in semestre. Attenzione… perché a volte l’ultimo treno perduto può essere l’ultimo previsto”.

Vi aspetto alle 13.30 (CET) sulle frequenze di Radio 24 – Stay tuned!

Commenta per primo

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.