Radio24 | Il Sole 24 ORE

Responsabile Amministrativa a Shanghai

“Giovani Talenti” torna oggi in Cina, per la prima di una serie di puntate che -ogni mese- vi racconteranno le storie dei giovani professionisti italiani emigrati in Estremo Oriente, e vi parleranno delle opportunità professionali al di là della Grande Muraglia. Cominciamo con la storia di Chiara Dossi, 35enne responsabile dell’amministrazione e delle risorse umane per uno studio di architettura. Chiara si presenta così ai lettori del blog:

“Mi chiamo Chiara, ho 35 anni, e 16 anni fa sono approdata per la prima volta in Cina, partendo da Milano e passando per Venezia. Dopo la laurea in Lingue Orientali sono tornata in Cina, per approfondire la conoscenza della lingua. “Per qualche mese”, pensavo, e invece ci vivo e lavoro stabilmente da ormai 12 anni. Come molti laureati in Lingue, benche’ in una un po’ speciale come puo’ essere il cinese, mi sono “buttata” nel mondo del lavoro praticamente senza alcuna conoscenza specifica, ma con la voglia di fare nuove esperienze in un Paese molto diverso dal nostro, soprattutto per come era la Cina piu’ di dieci anni fa.

Quello che mi ha poi trattenuto qui, e che ancora mi appassiona, e’ il desiderio di costruire e le infinite opportunita’ che si respirano nell’aria. Nessuno qui ti chiude le porte in faccia ancor prima di iniziare: ti viene comunque offerta una possibilita’, che poi sarai tu a dover sfruttare al meglio, dimostrando le tue capacita’.

Ho cominciato lavorando come assistente / interprete in diverse ditte italiane, che mi hanno aperto la strada verso una conoscenza piu’ pratica del mondo del lavoro, e soprattutto del lavoro applicato alla mentalita’ cinese. Ho quindi svolto la funzione di Amministratrice e Marketing per una grande societa’ coreana, proprietaria di un grattacielo di uffici a Shanghai, per arrivare finalmente al grande salto di mettersi in proprio, affiancando quello che nel frattempo e’ diventato mio marito, nel nostro studio di Architettura, Virtuarch.

Vivo in Cina da 12 anni, a Shanghai: mi piace respirare l’aria di crescita che pervade la societa’, e per questo ho deciso di trascorrere in questa parte del mondo la mia vita lavorativa.Guardo da lontano, anche se non senza dispiacere, i problemi del mondo del lavoro che ci sono in Italia e, nonostante le difficolta’ che presenta la vita in un Paese cosi’ lontano, sono contenta della mia scelta. Spero che in Italia qualcosa cambi in fretta”.

Vi aspetto alle 13.30 (CET) sulle frequenze di Radio 24 – Stay tuned!

Commenta per primo

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.