Radio24 | Il Sole 24 ORE

Come ridare velocità al sistema-Italia. E non sprecarne i Talenti

Perché l’Italia non riesce a sprigionare il suo potenziale di crescita? Prova a spiegarlo in una lettera a “Giovani Talenti” Michele, enologo-agronomo, di 34 anni. Un’esperienza importante negli Usa, Michele ha da poco fondato una propria impresa di consulenza nel settore. In questa lettera prova a spiegare i freni che riducono notevolmente la velocità del sistema-Italia, spingendo molti giovani professionisti all’espatrio.

Da fuori l’Italia sembra avere un potenziale gigantesco e pressoché illimitato, ma risulta evidente anche che ci sono molte persone con interessi forti che fanno di tutto per contrastare la nostra crescita. Sembra che ci siano 2 mani enormi che tengono compressa l’Italia…

Perchè le aziende italiane non crescono?
-Sono a gestione familiare, quindi ci sono spesso conflitti interni tra persone che non puoi licenziare e che non funzionano bene per sempre. Una persona ha una curva gaussiana, si sviluppa da il meglio di se poi va in declino. Ha più esperienza, ma la freschezza di nuove idee si perde. E’ fisiologico. Non puoi essere sempre al top.

Lentezza del sistema
Le aziende sono troppo lente a crescere, perchè è il tessuto sociale che non  consente un andamento veloce. Esempio: Mc Donald’s  va in Canada o in Inghilterra e dice devo aprire un ristorante: bene. In 1 mese è aperto. Forse meno. In Italia ci vogliono 54 licenze e forse più per poter aprire. Con ritardi ecc ho esempi in casa di persone che perdono anche 6-8 mesi, se va bene, per sistemare tutto. L’esposizione finanziaria a MC Donald’s non fa ne caldo ne freddo, ma a uno che apre qui si se non ha soldi vecchi. 6 mesi di mancato guadagno non è poco. Non stai i piedi.

Erogazione di liquidità
Chiedi i soldi in banca  e pure se hai garanzie fanno fatica a darteli, perchè hanno paura che tu poi non porti avanti il lavoro.Valutate la persona no? Le persone all’interno delle banche: non sanno leggere un business plan, non sanno leggere un progetto a lungo termine, e ovviamente non c’è la capacità di visione.  

Pressione fiscale e sistema tributario
Alla fine paghi il 66% di tasse tra una cosa e l’altra. In Slovenjia era il 25% poi il 22,5% ora il 20,5% in Austria è il 25.

Le aziende non hanno la struttura adatta
Serve che la famiglia di fondazione si separi dall’organico aziendale.
Con parenti ed amici non si lavora.

Mancanza di  Wi Fi
Ci sono aziende che a oggi hanno enormi problemi a connettersi in modo veloce e sicuro ad internet. Soprattutto quelle fuori dai centri abitati vedi le aziende agricole, ma non solo. Le chiavette non vanno ovunque e io avrei pure qualche idea per risolvere il problema.

-Lingue
La lingua va imparata sotto i 25 anni va studiata ….ma prima di tutto per parlare una lingua …la si deve parlare e basta. Io in 6 anni di inglese l’ho imparato ma mai parlato poi in 2 mesi in Usa l’ho imparato.

 -Cultura dell’errore  e apprendimento
E’ una questione di educazione chi sbaglia viene deriso e invece chi sbaglia impara due volte. Chi sbaglia se ha l’approccio giusto, è costretto a mettersi in discussione e riprendere in mano quello che ha assorbito. Io ho imparato ad essere come una spugna assorbendo da tutto e da tutti.

-Cultura di impresa
Le persone sono un investimento, non una spesa e in Italia, specie al Sud, non c’è questa visione. Dopo 8 anni di lavoro in Sicilia e zone limitrofe sono giunto alla suddetta conclusione.

-Come riportare le persone a casa dopo che se ne sono andate?
Una persona quando esce cosa cerca? Tutti noi cerchiamo 3 cose: sicurezza,valorizzazione (essere importanti non per tutti, ma almeno per qualcuno) e di non rimanere da soli. Si cerca la realizzazione personale, ma fondamentalmente la stabilità. Il che vuole dire anche: famiglia.Allora io dico, fate leva sulla famiglia. Dovete dare garanzie a lor,o prima che a chi volete riportare a casa“.

MICHELE

Condividi questo post

Commenta per primo

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.