Radio24 | Il Sole 24 ORE

Lettera da un Insegnante: quale futuro per i giovani?

Ho letto con enorme piacere la lettera che Massimiliano, insegnante di liceo e ascoltatore di “Giovani Talenti”, ci ha scritto negli ultimi giorni. E’ vero: da un lato esprime un profondo pessimismo per il futuro dei nostri giovani. Dall’altro, però, segnala una grande voglia di lottare e non rassegnarsi al declino. Accolgo con grande entusiasmo il messaggio di Massimiliano, invitandovi a leggere la sua splendida lettera:

Ascolto con grande piacere il sabato alle 13.30 la vostra trasmissione, mentre torno da scuola. Sono insegnante di lettere in un liceo scientifico in provincia di Lecce, e vi confido che ho consigliato spesso la vostra trasmissione ai miei studenti – soprattutto per un orientamento lavorativo. Ma ogni volta che vi ascolto ho un profondo magone e tristezza per quel suicidio collettivo che in Italia si sta perpetuando da anni, istruendo giovani capaci, motivati e competenti per poi regalarli alle altre nazioni. Quanta tristezza ho nel vedere molti miei studenti bravissimi, impegnati e motivati, pensando che -un giorno- essi arricchiranno un altro Paese. Allora mi chiedo che ci stiamo a fare noi docenti in Italia, che spesso lavoriamo con passione nella speranza di ridare un futuro dignitoso al nostro Paese. Mi piacerebbe far ascoltare la vostra trasmissione in prima serata su molti canali televisivi, perchè ascoltando i nostri giovani all’estero si sviluppi -nel nostro Paese- una riflessione profonda, un secolo di vergogna per la gerontocrazia, per i baroni, per le caste e poi finalmente scoppi la primavera della meritocrazia. Sarà il sogno utopico di un docente arrabbiato con i propri cittadini, ma pieno di speranza nei giovani che ogni anno accoglie a scuola come bruchi, brufolosi e impacciati… e poi li vede spiccare il volo come farfalle dai mille colori.

Grazie per la vostra idea radiofonica: da parte mia cercherò la massima diffusione del vostro programma a scuola“.

MASSIMILIANO

Commenta per primo

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.