Radio24 | Il Sole 24 ORE

Un Imprenditore a Copenhagen

C’è chi ci crede ancora, nell’Italia. Pur vivendo molto più a nord, nel cuore del triangolo scandinavo. A Copenhagen. Storia molto interessante, quella che raccontiamo oggi: storia di Claudio Pellegatta, 36enne imprenditore e Business Development Manager presso la società di consulenza che ha co-fondato. Claudio ha lavorato diversi anni nella Penisola, prima di trasferirsi in Danimarca. Ha sperimentato sulla propria pelle le differenze tra datori di lavoro italiani ed esteri. Ora è pronto a un “give back” verso il suo Paese. Ce la farà, in questa Italia? Claudio si presenta così ai lettori del blog di “Giovani Talenti”:

“Claudio, 36 anni, italiano, europeo e lombardo. Vivo a Copenaghen, dove ho fondato con altri due amici ed ex colleghi europei Columdae, agenzia di sviluppo e supporto commerciale nei mercati internazionali.

Grazie ad un po’ di fortuna e un po’ d’impegno, ora siamo in 11, tutti da Paesi diversi: seguiamo 13 mercati, tra Europa ed Asia.

In precedenza ho lavorato a Kotra, agenzia governativa coreana di sviluppo business. Un’esperienza molto bella, che ho dovuto lasciare per motivi famigliari: moglie danese e figlio in arrivo italo danese, Bjorn.

Le mie esperienze con l’estero sono iniziate molto presto, grazie all’università statale (e all’Unione Europea): prima come studente a Tromso, Norvegia, l’università più a nord del mondo (dove ho conosciuto Sigrid), poi a Copenhagen. Mi sono laureato in Scienze Politiche, a Milano.

Queste esperienze all’estero mi hanno permesso di lavorare -successivamente- nell’Agenzia delle Nazioni Unite per lo sviluppo industriale. Poi in un’associazione a Milano, dove mi occupavo di internazionalizzazione, fino ad Algeco, azienda che mi ha dato l’opportunità di andare in Sudan.

Scrivo su una rivista di geopolitica, ho pubblicato un paio di libri sui distretti industriali e sulla Green Energy, presentati al Fraunhofer MOEZ in Germania e al Ministero degli Esteri danese.

Personalmente sono positivissimo sull’Italia: felice di vivere in Scandinavia, ma felicissimo anche di tornare a casa. Magari un sogno, spostare Columdae HQ a Roma o nel sud Italia, perché no?!”

Vi aspetto alle 13.30 (CET) sulle frequenze di Radio 24 – Stay tuned!

 

Commenta per primo

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.