Radio24 | Il Sole 24 ORE

Il biglietto da visita a NY? Il tuo lavoro!

Storia interessante, quella che Sacha, trentenne filmmaker italiano, ci invia dagli Stati Uniti. Leggetela con attenzione, c’è anche un messaggio per i giovani italiani:

“Anch’io mi sono trasferito dall’Italia e sono venuto a vivere a New York, dove risiedo da quattro anni.

La mia storia può essere interessante da pubblicare, e spero sia da esempio per quei giovani che in Italia non hanno trovato nessun tipo di sbocchi, pur essendo piene di talento si sono rassegnate al sistema non meritocratico dell’Italia.

Sacha Cesana nasce a Carate B.za nel 1981, ama l’arte sin da piccolo, si diploma in  grafica pubblicitaria e poi frequenta  il triennio allo IED di Milano. 
 
Lavora  come collaboratore per un paio di televisioni  a Milano, poi collabora per Endemol: per loro decide di partire per gli Stati Uniti con due amici/colleghi, un compagno di scuola dalle medie e un amico di Milano.
 
Il progetto e’ di realizzare un documentario sui tatuatori americani  nei vari Stati, dalla Virginia a New York, e un secondo documentario sugli artisti contemporanei di street art.
 
A New York  incontro Bobby Kennedy  III (nipote del  famoso senatore Robert Kennedy), che  avevo già conosciuto tramite amici a Bologna  qualche anno prima  durante il suo anno di Erasmus. 

Bobby, che e’ uno sceneggiatore di film, gli chiede di lavorare per lui, perchè trova che abbia uno straordinario talento nel montaggio: il film verra’ girato a Bologna nell’ estate del 2010

Il film è: Ameriqua, con Bobby Kennedy, Giancarlo Giannini e Alessandra Mastronardi, Eva Amurri per il pubblico americano.
 
In seguito collaborerò con lui a vari progetti i tra cui un documentario su uno straordinario  pianista: Eric Lewis, che ha suonato anche  alla cerimonia degli Obama.

I miei veri anni di formazione sono stati  questi 3 anni a NY, lavorando a differenti progetti, spesso gratuitamente e la cosa più bella è che qui il tuo biglietto da visita è solo il tuo lavoro.
 
Quest’anno sono ‘ stato scelto anche a far parte del team Creativo al Tribeca film Festival, e ho girato per il mercato sudamericano lo spot del videogioco Fifa Street di Ea Sports.

Ho girato un documentario per il programma paese reale di Rai3, sulla prima coppia italiana gay che si e’ sposata sa NY, l’estate scorsa.
 
Attualmente ho delle interessanti proposte di lavoro nel mondo del  fashion  a New York”.

SACHA

Commenta per primo

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.