Radio24 | Il Sole 24 ORE

La Manager che unisce Senna… e Po

Storia di una progressione di carriera da record, quella di Fiamma Ferrero, 34enne manager per una multinazionale a Parigi. Giovane, donna, straniera: all’estero questo mix di ingredienti non rappresenta un ostacolo, se sono presenti merito e talento. Tutto l’opposto di un’Italia che ha ancora molta strada da fare, per valorizzare al meglio i propri giovani professionisti. Ma Fiamma il suo personale sogno di “riconnessione” con l’Italia lo ha realizzato. A spiegarcelo sarà lei stessa…

L’hashtag della settimana è #sialtalento. Vi aspettiamo su @fugadeitalenti !

Fiamma si presenta così ai lettori del blog:

“Mi chiamo Fiamma, ho 34 anni. Ho conseguito la Doppia Laurea in Ingegneria Elettronica al Politecnico di Torino ed Ingegneria Biomedica al Politecnico di Darmstadt in Germania. Dopo la laurea sono stata selezionata per seguire l’MBA del Collège des Ingénieurs in Francia, un programma sponsorizzato da aziende partner per permettere a giovani laureati in materie scientifiche ad alto potenziale di sviluppare rapidamente competenze manageriali internazionali.

Ho lavorato in Europa come Ingegnere, Capo progetto, quindi Consulente, Business Developer, Account Manager e Direttore commerciale presso gruppi come Sirona Dental Systems, EDF, Volkswagen, Deutsche Telekom e Logica.

Da ormai 4 anni ricopro ruoli dirigenziali con particolare focus sui processi di internazionalizzazione, il business development e il management di strategie commerciali e progetti di trasformazione aziendale in contesti Europei e multi-culturali. Da sei mesi sono Direttore dello Sviluppo Strategico alla Direzione Generale del Gruppo Econocom, quotato a Bruxelles: 1,5 miliardi di fatturato, circa 4000 dipendenti, che combina attività di servizi, locazione e distribuzione delle infrastrutture ICT e degli assets tecnologici delle aziende.

Lavoro con soddisfazione e significative promesse di business con la filiale italiana, terza per fatturato, e ho creato in Italia il centro ricerca e sviluppo del Gruppo per l’innovazione, in collaborazione con l’Istituto Superiore Mario Boella a Torino. Portare l’Italia in Europa e l’Europa in Italia, anche dall’estero e con contributi significativi delle nuove generazioni: era il mio sogno, è diventato possibile ed è un’avventura umana senza eguali”.

Vi aspetto alle 13.30 (CET) sulle frequenze di Radio 24 – Stay tuned!

Commenta per primo

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.