Radio24 | Il Sole 24 ORE

Un Ingegnere per le Rinnovabili – In Australia

Un’autopresentazione tutta da leggere, sottolineandone con tratto doppio la parte finale: con estrema chiarezza e semplicità Pasquale Aliberti, 30 anni, protagonista della puntata di oggi di “Giovani Talenti”, ci spiega perchè questo abbia smesso di essere un Paese delle opportunità. E cosa -invece- ha trovato in Australia. Per capire perché questa sia una nazione con l’ascensore sociale bloccato non servono tomi di economia: basta leggere -e ascoltare- la storia di Pasquale. Che agli ascoltatori di “Giovani Talenti” si presenta così:

“Sono Pasquale Aliberti, laureato triennale in Ingegneria Elettronica all’Universita’ di Salerno nel 2004, e specializzato in Microelettronica nel 2007.

Come tanti altri studenti Italiani, ma mai abbastanza, tra il 2005 e il 2006 ho deciso di trascorrere un periodo fuori dall’Italia e mi sono trasferito a Delft, Olanda, per un periodo di studio nell’ambito del programma Erasmus.

A Delft e’ nata la mia passione per le energie rinnovabili, in particolare per il fotovoltaico. Una passione che ho coltivato tra il 2006 e il 2007, grazie al Centro di Ricerche per le Energie Rinnovabili dell’ENEA di Portici, dove ho lavorato per sei mesi alla mia tesi di laurea specialistica.

Agli albori del 2007 ho conseguito la laurea specialistica col massimo dei voti, delle ambizioni e delle speranze. Dopo diversi tentativi, purtroppo vani, di trovare un buon lavoro in Italia, nell’agosto 2007, alla conferenza Europea per il fotovoltaico, il Prof. Martin Green mi offrì una borsa di studio per un dottorato alla University of New South Wales, in Australia.

Da cinque anni e mezzo vivo e lavoro dall’altro lato del mondo. Lavorare col Prof. Green in uno dei centri di ricerca per il fotovoltaico piu’ importanti del pianeta e’ stata per me un’esperienza senza uguali, che mi ha permesso di girare il mondo e conoscere persone eccezionali. L’Australia mi ha dato tante cose, ma forse la piu’ importante e’ stata la possibilita’ di essere ripagato per i miei sforzi e le mie competenze, anche essendo figlio di un artigiano e una casalinga, a cui devo tutto“.

Vi aspetto alle 13.30 (CET) sulle frequenze di Radio 24 – Stay tuned!

 

Commenta per primo

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.