Radio24 | Il Sole 24 ORE

Un Analista Finanziario a Mosca

Perdiamo talenti fin dalla giovanissima età? Oggi “Giovani Talenti” ospita il più giovane protagonista negli oltre tre anni di vita della trasmissione. Si chiama Neri Tollardo, ha 21 anni appena, ma ha già raccolto numerose soddisfazioni di studio e professionali. Il sistema-Italia non pare aver fatto il minimo caso, al suo curriculum. Così lui ha fatto le valigie ed è partito per la Russia. Oggi racconterà ai nostri microfoni la sua storia. Neri si presenta così ai lettori del blog di “Giovani Talenti”…

“Sono Neri, ho 21 anni e abito a Mosca, dove lavoro per Morgan Stanley come “Equity Research Analyst” nel settore metallurgico russo.

Nel 2002, all’eta’ di 10 anni, mi sono trasferito in Russia grazie al lavoro di mio padre. Dopo un anno di scuola italiana a Mosca, in procinto di cominciare le scuole superiori, mi sono trasferito alla Anglo-American School of Moscow, dove ho studiato altri 5 anni, completando le scuole superiori, ottenendo l’International Baccalaureate, dove ho imparato sia l’inglese сhe il russo.

Nel 2008, dopo le scuole superiori, ho cominciato a studiare International Economics and Management all’Universita’ Bocconi (con programma di scambio di un semestre alla University of Hong Kong), dove avevo ottenuto la borsa di studio Merit Award, rinnovata poi per i tre anni della triennale. Nell’estate 2010 ho fatto una summer internship alla Morgan Stanley a Londra, dopo la quale ho ricevuto un’offerta di lavoro per cominciare nell’estate del 2011.

Invece di cominciare a lavorare direttamente nel 2011, ho raggiunto un accordo con la Morgan Stanley per spostare l’inizio del contratto all’estate 2012, così da potermi iscrivere alla London School of Economics per un MSc in Finance and Private Equity, dove ho ottenuto il premio Antoine Faure-Grimaud come miglior studente del corso.

Lavorare in un Paese pieno di opportunita’ come la Russia, per un’azienda dove il nepotismo e i favoritismi lasciano spazio alla meritocrazia, fa riflettere molto su quanto l’Italia sia rimasta indietro – nonostante l’enorme potenziale сhe ha il nostro Paese. Spero un giorno di poter tornare per promuovere questi ideali, e per applicare quello che ho imparato in questi anni di vita internazionale”.

Vi aspetto alle 13.30 (CET) sulle frequenze di Radio 24 – Stay tuned!

Commenta per primo

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.