Radio24 | Il Sole 24 ORE

Il “sogno americano” in California

Esiste ancora il “sogno americano”? Yes, of course. Supera crisi e congiunture, e ripete -generazione dopo generazione- la formula magica che l’ha cristallizzato nel mito: USA, quale terra delle opportunità. Non importa chi sei, di chi sei figlio, quanto potente e ben introdotta sia la tua famiglia… se hai talento e sai fare, l’America è pronta a darti un’opportunità. Quanta invidia, visti da un Paese dove “conoscere” qualcuno conta più di tutto…

Il “sogno americano” di oggi ce lo racconta il 35enne Davide Bolognesi, dal Dipartimento per le Relazioni con gli Investitori Internazionali dello Stato della California:

“Nato in Italia nel 1978, compio studi politici ed economici presso le universita’ di Padova e Cambridge. Successivamente svolgo l’attivita’ di ricercatore presso il Dipartimento di Politica, Istituzioni e Storia dell’Universita’ di Bologna. Nel 2012 mi trasferisco con la famiglia negli Stati Uniti, dove dal primo gennaio 2013 mi occupo di sviluppo economico e affari internazionali presso l’Ufficio del Governatore della California, anche in qualita’ di rappresentante dello Stato della California presso il Ministero del Commercio USA a Washington DC. Sono stato vincitore del Premio “Giovani Eccellenze Venete nel Mondo” nell’edizione 2013”.

Davide lancia tre proposte concrete al suo Paese di origine, per rilanciare crescita e competitività:

1) Sviluppare anche in Italia un nuovo Visto per Investitori che consenta, come avviene in America, di fornire allo straniero che investa nella Penisola una cifra attorno al mezzo milione di dollari (e generi nuovi posti di lavoro) di ottenere -per sé e la propria famiglia- un permesso di soggiorno;

2) Costituire nuovi uffici di rappresentanza italiani all’estero, improntati su una collaborazione pubblica-privata tra associazioni di imprenditori e il Ministero dello Sviluppo Economico, che consenta di moltiplicare la rappresentanza delle aziende italiane all’estero senza costi per il contribuente.

3) Promuovere la conoscenza tramite Ambasciate, Consolati, Istituti di Cultura e altri canali, dei portali di networking tra italiani all’estero, per favorire una piu’ ampia collaborazione tra imprese italiane e professionisti italiani emigrati.

Vi aspetto alle 13.30 (CET) sulle frequenze di Radio 24 – Stay tuned!



Commenta per primo

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.