Radio24 | Il Sole 24 ORE

Un visto di lavoro per l’Australia

Una storia davvero paradigmatica, quella che raccontiamo oggi a “Giovani Talenti”. Paradigmatica della semplicità e -allo stesso tempo- della difficoltà di poter realizzare il “sogno australiano”. Un Paese dalle grandi possibilità professionali, spesso però fortemente limitate da visti di residenza molto complicati da ottenere.

La determinazione spesso vince sulle difficoltà… e porta a realizzare il sogno, come ci racconta Elisa Coppacchioli, protagonista della puntata di oggi:

“Ciao a tutti, sono Elisa 32 anni e vengo da Aprilia (LT). Vivo a Sydney dal 2008, dove ho conseguito un MBA ed ottenuto la Residenza Permanente.

Dopo essermi laureata in Economia e Management dell’Innovazione nell’Universita’ di TorVergata nel 2008, con voto 110/110 e lode, decisi  di partire e vivere il mio “sogno australiano”.

Arrivata a Sydney, mi innamorai subito di questo Paese, di cui a breve potro’ ufficialmente esserne cittadina a tutti gli effetti.

Entrare nel mondo del lavoro professionale non e’ stato facilissimo, specialmente con il visto da studente, ma una volta entrata a farne parte ho visto subito una facilita’ di progresso, spesso basata su meritocrazia.

Nel 2013 tornai in Italia per un breve “break”, nell’attesa di ottenere il visto permanente. Qui provai a trovare lavoro, e mi resi conto che ottenere un lavoro professionale con uno stipendio di un certo livello… era praticamente impossibile, non solo in Italia ma anche in Europa.

Rientrai a Sydney solo dopo qualche mese, e finalmente ottenni il visto permanente. Questo mi diede carta bianca nel poter fare domanda di lavoro in tutte le aziende possibili. Al momento lavoro per una azienda di facilities australiana, dove mi occupo dei clienti nazionali – nel dipartimento Finance.

Ogni giorno mi sveglio e mi sento felice e fortunata di vivere questo sogno. God bless Australia!”

Vi aspetto alle 13.30 (CET) sulle frequenze di Radio 24 – Stay tuned!

Commenta per primo

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.