Radio24 | Il Sole 24 ORE

Il ricercatore che negli USA divenne startupper

Prima storia della stagione, a “Giovani Talenti”: ripartiamo con una vicenda che incrocia in modo assolutamente originale start-up e ricerca. Lo facciamo trasferendoci negli Stati Uniti, con Alberto Pepe.

Alberto si presenta così ai lettori del blog di “Giovani Talenti”:

Mi chiamo Alberto Pepe e ho 36 anni. Sono nato e cresciuto a Manduria, in Puglia. Finita la scuola superiore a Manduria, ho conseguito una laurea in Astrofisica e un Master in Informatica, entrambi alla University College di Londra. Dopo un breve periodo in Italia, come ricercatore al CINECA di Bologna, sono tornato all’estero, per una Marie Curie Fellowship al laboratorio di Fisica ad Alte Energie CERN di Ginevra, dove ho lavorato per due anni.

Mi sono poi trasferito negli Stati Uniti per un dottorato in Information Science alla UCLA, a Los Angeles, California. Ho passato 5 bellissimi anni a Los Angeles, dove ho scritto una tesi sulle reti di collaborazioni scientifica. Alla fine del dottorato, ho vinto una borsa come ricercatore postdoc all’università di Harvard, a Boston, dove ho proseguito la mia ricerca a cavallo tra astrofisica e informatica. Durante il mio postdoc ho cominciato a sviluppare con due amici scienziati (Nathan Jenkins, mio fondatore e Matteo Cantiello) una piattaforma online che permette a ricercatori, scienziati, e studenti di scrivere dei testi tecnici e accademici in maniera moderna, collaborativa, veloce ed efficiente.

La piattaforma, che si può accedere a Authorea.com, é una startup. A Gennaio del 2014 ho lasciato il mio postdoc a Harvard per concentrarmi al 100% sulla società. A Settembre del 2014, Authorea ha ricevuto un finanziamento di $610,000. Abbiamo aperto un ufficio nel cuore di Manhattan e siamo ora in 6, tra programmatori, specialisti di marketing, e scienziati. Authorea ha oggi 50,000 utenti e 3,000 articoli scientifici sono stati creati e inviati a riviste scientifiche in soli 18 mesi. Stiamo cambiando il modo in cui si fa la scienza, un articolo per volta!“.

Pepe

Vi aspetto alle 13.30 (CET) sulle frequenze di Radio 24 – Stay tuned!

 

 

Commenta per primo

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.