Radio24 | Il Sole 24 ORE

Relazioni Internazionali in Finlandia

Profondo nord europeo di scena oggi a “Giovani Talenti”: l’occasione ce la fornisce la storia di Marco Siddi, ricercatore esperto in Relazioni Internazionali. Con Marco affrontiamo un aspetto meno noto, legato ai temi della ricerca: quella politica, non da laboratorio.

Tuttavia, come vedremo, anche questa presenta diverse difficoltà per i giovani che ambiscono a fare carriera in Italia. Marco si presenta così -da Helsinki- agli ascoltatori di “Giovani Talenti”:

“Ho 30 anni: da circa un anno lavoro all’Istituto Finlandese di Relazioni Internazionali a Helsinki, nel programma di ricerca sull’Unione Europea. Mi occupo soprattutto di relazioni tra Unione Europea e Russia, una tematica di estrema rilevanza, soprattutto in seguito alla crisi ucraina.

Sono venuto a lavorare a Helsinki, perché le condizioni di lavoro sono molto buone. L’istituto è aperto a ricercatori internazionali, e ha sia le strutture sia le risorse necessarie per fare ricerca a ottimi livelli. Con i colleghi e i direttori di ricerca il rapporto è informale: si pensa più alla qualità del lavoro che a ossequiare formalità e gerarchie.

All’istituto ho già una posizione ‘senior’, in virtù del fatto che sono arrivato con un dottorato in Scienze Politiche (ottenuto alle Università di Edimburgo e Colonia), un master in Relazioni Internazionali (all’Accademia Diplomatica di Vienna), una laurea all’Università di Oxford e diverse esperienze lavorative in altri istituti di ricerca europei a Berlino, Bruxelles e Budapest.

Abito lontano da casa, la Sardegna, da quando ho compiuto 17 anni: una borsa di studio regionale mi permise di completare il liceo al Collegio del Mondo Unito dell’Adriatico, una bellissima scuola internazionale vicino a Trieste. Da lì è cominciata la mia esperienza all’estero.

Nonostante i tanti anni passati lontano, resto sempre molto legato alla Sardegna: anche per questo collaboro con l’Università di Cagliari. E’ possibile che un giorno, se ci saranno le condizioni, rientri alla base – per ora voglio continuare a fare nuove esperienze e a crescere professionalmente: un domani, si vedrà!

Siddi

Vi aspetto alle 13.30 (CET) sulle frequenze di Radio 24 – Stay tuned!

 

Commenta per primo

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.