Radio24 | Il Sole 24 ORE

Dalla Russia… per lavoro

Tappa in Russia, per “Giovani Talenti”: lo facciamo, per raccontarvi la storia di un giovane connazionale che -a Mosca- ha fatto una carriera tanto rapida quanto inaspettata. Trovando opportunità e una valorizzazione del proprio percorso professionale… che nella Penisola avrebbe probabilmente potuto solo sognare.

E’ la storia di Antonio Alizzi, che si presenta così ai lettori del blog di “Giovani Talenti”:

“Mi chiamo Antonio Alizzi, sono siciliano e ho 34 anni.

Sono nato in Germania, a Wolfsburg, dove i miei genitori si erano trasferiti in cerca di una vita migliore. Nel 1984, il rientro in Sicilia. Fino ai 18 anni sono cresciuto a Barcellona Pozzo di Gotto, una città della provincia di Messina. 

Dopo il liceo, anch’io ho fatto le valigie per andare a studiare al Nord, a Milano. La laurea, poi il Master, un dottorato di ricerca, 4 anni di insegnamento a contratto all’università di Verona. Molta voglia, passione, pochi amici importanti ma tanta precarietà “accademica”. 

A un passo dai 32 anni lascio il mondo accademico, e comincio a lavorare nell’ufficio comunicazione di un’azienda italiana di intimo, a Verona.

La trafila prevista per chi entra in azienda e poi la notizia: “vai a Mosca”. 

La Russia non era nei miei piani, ma le alternative erano scarse… così ho smesso di interrogarmi e sono partito. 

Da quel 26 novembre 2014, Mosca è la città dove vivo e -dal mese di dicembre 2016- una novità ancora più importante nella mia vita. Non lavoro più per un’azienda italiana, ma per una tra le più grandi case editrice russe: ACMG.

Sono il Primo Vice Presidente e il nostro Presidente, Alexander Fedotov, è un russo innamorato dell’Italia.

La proposta di Alexander è stata semplice: “se accetti di lavorare insieme a me, cambieremo il mondo dei media. Lo faremo assieme e non solo in Russia”.

Dopo più di due anni, la Russia continua ad essere un’esperienza nuova ogni giorno per me. Per capirla -o per accettare di non poterlo fare fino in fondo- mi affido a quello che disse Winston Churchill un giorno: “la Russia è un rebus, avvolto in un mistero che sta dentro a un’enigma”.

alizzi

Vi aspetto alle 13.30 (CET) sulle frequenze di Radio 24 – Stay tuned!

 

Commenta per primo

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.